Accordo tecnico-scientifico e produttivo sulla Pesca e Acquacoltura fra Libia e Italia

DiRedazione AquaGuide

Accordo tecnico-scientifico e produttivo sulla Pesca e Acquacoltura fra Libia e Italia

“A margine dell’incontro del 21 gennaio 2012 a Tripoli fra il primo Ministro italiano, Mario Monti, ed il Primo Ministro libico, Abdel Rahim al–Kib, facendo seguito al Trattato di Amicizia, Cooperazione e Partenariato firmato a Bengasi il 30 agosto 2008 fra il Governo Libico ed il Governo Italiano, la Libia e l’Italia hanno sottoscritto un accordo in materia di pesca.
A firmare lo storico accordo sono stati il Sottosegretario alla Pesca del Governo Libico, Abdul Adim Al Gareo, e per la parte italiana il Presidente del Distretto Produttivo della Pesca, Giovanni Tumbiolo.
L’accordo prevede una cooperazione economica, tecnica e scientifica fra i due Paesi nei seguenti settori: pesca; acquacoltura; lavorazione, trasformazione, commercializzazione di prodotti ittici; cantieristica navale; sviluppo dei Porti da pesca libici ed, infine, formazione, ricerca, innovazione e trasferimento tecnologico.

Art. 1 – CAMPI DI COOPERAZIONE

a) Pesca
– Creazione di una Società Mista (Joint Venture) nel settore della pesca in acque profonde (250-1000 m.) fra operatori libici e italiani;
– Sarà avviato un dettagliato studio di valutazione degli stock, di identificazione delle specie, delle zone di pesca e dell’accertamento delle quantità che possono essere pescate in modo razionale attraverso l’impiego di ricercatori libici e italiani;
– Attività di pesca con equipaggi misti, secondo modalità e condizioni da concordare fra le parti.

b) Acquacoltura
– Le parti si impegnano a sviluppare l’attività di allevamento ittico attraverso le facilitazioni di progetti in località che verranno scelte dalle parti, lungo la costa libica ivi compresi i fondovalle e le foci, le terre basse e gli acquitrini salmastri e le acque interne. In particolare si prenderanno cura della direzione e gestione di strutture già esistenti di allevamenti ittici che saranno indicate dalla parte libica.

c) Lavorazione, Trasformazione e Commercializzazione dei Pesci, Crostacei, Molluschi, e trattamento delle Spugne di mare
La Parte libica faciliterà le procedure amministrative e tecniche per le joint ventures o per gli investitori italiani per avviare progetti in questi settori con capacità sufficienti a coprire i fabbisogni del mercato libico e l’esportazione.

Leggi l’articolo completo

Info sull'autore

Redazione AquaGuide administrator

Il nostro obiettivo è quello di promuovere in maniera più ampia possibile l'Astacicoltura, l'Acquaponica e l'Acquacoltura biologica affinché i know-how di questi settori siano accessibili ad un pubblico più vasto ed eterogeneo , contribuendo a creare nuovi posti di lavoro e professionalità.

Web Hosting By Arvixe

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.