Acquacoltura a ricircolo idrico: come poter allevare pesce nel proprio garage!

DiRedazione AquaGuide

Acquacoltura a ricircolo idrico: come poter allevare pesce nel proprio garage!

Acquacoltura a ricircolo idricoLa crisi economica come tutte le crisi presenta anche stimoli fortemente positivi per l’attuazione di nuove metodiche di produzione alimentare famigliare e semi-commerciale ad esempio tramite la produzione di specie ittiche in sistemi intensivi di ricircolo idrico, che consentono anche l’ingrasso di crostacei marini e di acqua dolce e la stabulazione e contemporanea depurazione dei molluschi che hanno un alto valore commerciale (come vongole e ostriche ad esempio).

I sistemi SAR (sistemi di acquacoltura a ricircolo) sono modulari (ovvero possono essere facilmente ampliati con nuove unità di produzione) e sono caratterizzati da una specifica tecnica di ricircolo idrico dove l’acqua, necessaria al mantenimento e allo sviluppo dei pesci, viene depurata, condizionata e quasi totalmente riciclata all’interno dell’allevamento stesso.
Il secondo grande vantaggio è la loro capacità di poter essere installati ovunque a condizione che ci sia una fonte di acqua dolce. Diventa infatti finalmente possibile per chiunque poter ospitare anche nel proprio garage un piccolo allevamento di astici marini o di poter crescere branzini e orate nel proprio giardino anche se si è distanti diversi chilometri dal mare.
Fra gli altri indubbi vantaggi dei SAR ricordiamo:

    • Utilizzo molto ridotto dell’acqua
      L’acqua viene filtrata e depurata continuamente in maniera da tenere sotto controllo i parametri per il benessere degli animali allevati. Non si è più dipendenti da una fonte continua idrica sia marina che di acqua dolce e si è protetti rispetto al rischio di poter immettere in maniera inconsapevole materiali contaminanti organici ed inorganici come quando ci si rifornisce da una fonte di acqua corrente. Inoltre è necessario soltanto un parziale ricambio periodico che comporta un notevole risparmio nell’eventuale gestione dei suoi effluenti se comparati con i sistemi di Acquacoltura tradizionale qualora l’impianto abbia dimensioni per una produzione commerciale.
    • Controllo della temperatura
      L’impianto è ospitato al coperto ed è possibile mantenere costante la temperatura dell’acqua in maniera da poter avere il tasso di crescita migliore per gli animali allevati.
    • Controllo della qualità dell’acqua
      L’acqua viene mantenuta sempre nelle migliori condizioni assicurando così la salute degli animali ed una maggiore produttività dell’impianto in termini economici.
    • Migliore commercializzazione dei prodotti allevati
      E’ possibile in questo modo programmare con più precisione la quantità di animali da produrre in rapporto alla loro taglia di mercato, mantenendola uniforme e adatta a soddisfare la richiesta del mercato come quello dei singoli ristoranti e delle  vendite al dettaglio di pesce di qualità “made in Italy”.
      Gli impianti possono essere posizionati strategicamente come ad esempio accanto al punto vendita per garantire la massima freschezza di prodotto ai clienti, potendo in questo modo risparmiare sui costi di trasporto.
    • Una soluzione ecosostenibile
      I SAR rappresentano oggi una risposta sostenibile ambientalmente in quanto assicurano: il riciclo idrico, i bassi consumi energetici, il ridotto utilizzo dell’acqua e la possibilità di poter allevare specie animali marine anche in strutture edilizie coperte urbane.

Se si desiderano avere informazioni contattateci.

 

Info sull'autore

Redazione AquaGuide administrator

Il nostro obiettivo è quello di promuovere in maniera più ampia possibile l'Astacicoltura, l'Acquaponica e l'Acquacoltura biologica affinché i know-how di questi settori siano accessibili ad un pubblico più vasto ed eterogeneo , contribuendo a creare nuovi posti di lavoro e professionalità.

Web Hosting By Arvixe

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.