Allevare gamberi marini salvaguardando acqua e ambiente

DiRedazione AquaGuide

Allevare gamberi marini salvaguardando acqua e ambiente

gamberi allevati in IndonesiaPiù della metà dei gamberi consumati nei soli Stati Uniti proviene da allevamenti praticati in aree di acqua salmastra in fattorie non regolamentate come rispetto dell’ambiente e norme dibiosicurezza. La Thailandia, il Bangladesh, l’India e il Vietnam sono i principali paesi produttori.
Meno del 1% dei gamberi sono ispezionati dalle autorità Usa.
Fortunatamente negli ultimi anni stanno nascendo sempre più fattorie acquatiche che utilizzano il ricircolo e la depurazione dell’acqua di allevamento, consentendo in questo modo di poter fare produzione di crostacei anche in zone lontane dal mare a ridotto impatto ambientale e salvaguardando gli ecosistemi costieri.
Questa metodologia di allevamento può essere praticata anche nel nostro Paese per la produzione ad esempio delle mazzancolle, consentendo di poter realizzare e gestire impianti produttivi posti anche a distanza dalla linea costiera. Inoltre in questa maniera viene garantito anche un maggiore livello di biosicurezza come un migliore controllo di eventuali organismi patogeni, una maggiore qualità dell’acqua, un’efficiente protezione dall’uso involontario di acque inquinate da terze parti, l’utilizzazione di strutture di allevamento che possono essere ottimizzate per il benessere e la crescita degli animali.

Fonte della foto

 

Info sull'autore

Redazione AquaGuide administrator

Il nostro obiettivo è quello di promuovere in maniera più ampia possibile l'Astacicoltura, l'Acquaponica e l'Acquacoltura biologica affinché i know-how di questi settori siano accessibili ad un pubblico più vasto ed eterogeneo , contribuendo a creare nuovi posti di lavoro e professionalità.

Web Hosting By Arvixe

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.