Archivio per Categoria Astacicoltura di acqua dolce

DiRedazione AquaGuide

Lavorare e guadagnare con l’Acquaponica

Zafferano in acquaponicaLe opportunità produttive offerte dell’Acquaponica sono innumerevoli consentendo a chiunque di allevare per il mercato alimentare e quello ornamentale (in Acquariologia e per il settore vivaistico) pesci e gamberi sia di acqua dolce che salata, oltre a poter coltivare in contemporanea specie vegetali commestibili e ornamentali anche di alto valore economico.

Quanto produce un impianto acquaponico?

GUARDA ALCUNI ESEMPI

DiRedazione AquaGuide

Produzione di Zafferano in Acquaponica

SCHEDA DI PRODUZIONE DI 1 MODULO di 23 MQ

 

impianto acquaponico commerciale

Impianto acquaponico commerciale a tecnologia ibrida realizzato con la nostra assistenza.

Maggiori informazioni

DiRedazione AquaGuide

Come far fronte alla siccità in acquacoltura

Impiant di Acquacoltura a Ricircolo idrico - FAO

La sfida che dobbiamo tutti affrontare in questo inizio secolo è molto impegnativa: adeguarci a trovare soluzioni concrete ed affidabili per un utilizzo intelligente delle risorse idriche per la produzione alimentare a causa del globale aumento delle temperature e da un relativo depauperamento degli habitat naturali, fonte primaria di proteine animali.
Soltanto una piccola quota di tutta l’acqua presente sul nostro pianeta è dolce: il 3%, gran parte della quale è intrappolata nel ghiaccio delle calotte polari. La sua distribuzione non è uniforme ed è pertanto causa di conflitti feroci tra le popolazioni che vivono nei territori dove è più scarsa.

Maggiori informazioni

DiRedazione AquaGuide

Pillola 2 – LA SFIDA: Acquaponica rooftop con zattere galleggianti

acquaponica urbana rooftop

Seconda pillolona anti-crisi in cui il dott. Davide Di Crescenzo ci descriverà la struttura ed il funzionamento del sistema familiare – alimentato da un modulo acquaponico – a zattere galleggianti di polistirolo forato, nelle quali cavità, riempite con perlite, ha introdotto dei semi. Conclusa la fase di germinazione, le piantine che ne deriveranno, saranno trasferite in una zattera più grande, adibita con bicchieri di plastica – con dei piccoli fori sul fondo – riempiti per 2/3 di perlite e per 1/3 di argilla espansa.

Maggiori informazioni

DiRedazione AquaGuide

Un alieno in cucina: le opportunità sostenibili del gambero “molle”

Gambero rosso della Louisiana ( Procambarus clarkii ) durante la mutaPer gustarsi un piatto di gamberi tocca il viscido e poco elegante compito di staccarne a pezzi il carapace, con il risultato che nella maggioranza dei casi ci ritroviamo con una pappetta schiacciata sulle dita e della succosa polpa del gambero, solo una metà entra nelle nostre bocche.
E se invece al nostro ristorante preferito potessimo ordinare gamberi già sgusciati, pronti per essere cucinati e mangiati appena serviti? Non immaginereste quanto spesso mi è stato chiesto nel corso degli anni, nei quali ho insegnato le tecniche di allevamento degli astici nelle vasche artificiali.
Fortunatamente la risposta a questa domanda è un bel “si può!”. Si può decidere di servire gustosi astici rossi senza carapace – cioè il guscio che costituisce la loro corazza – potendo ottenere fino al 100% di carne commestibile per ogni consumatore.

Maggiori informazioni

DiRedazione AquaGuide

Pillola 1 – LA SFIDA: Acquaponica sul tetto: prima esperienza italiana

Acquaponica made in Italy sulla terrazzaLA SFIDA: realizzare il primo impianto di acquaponica rooftop in Italia, sulla terrazza al quinto piano di casa mia a Falconara Marittima, nonostante le avversità climatiche (forti raffiche di vento, sole cocente e quindi alte temperature) e sopratutto mostrare quanto con un adeguato bagaglio conoscitivo tutti possono essere in grado di riqualificare spazi di casa, anche risicati, (come terrazzi, giardini o anche stanze) e riutilizzarli per la produzione acquaponica di natura alimentare oppure ornamentale.

Maggiori informazioni

DiRedazione AquaGuide

L’acquacultore è un imprenditore agricolo

Acquacultore con pesci allevati nella sua fattoria

Acquacultore con pesci allevati nella sua fattoria.

In risposta a quanti ci domandano la posizione imprenditoriale di chi si dedica all’allevamento ittico.

“Il soggetto che svolge attività di acquacoltura, per la sua ordinaria attività di allevamento di animali e/o vegetali, è da considerarsi un imprenditore agricolo.

È imprenditore agricolo colui che esercita alternativamente la coltivazione del fondo, la selvicoltura e l’allevamento di animali, attività che, il comma 2 dell’articolo 2135, cod. civ., definisce compitamente come quelle “attività dirette alla cura e allo sviluppo di un ciclo biologico o di una fase necessaria del ciclo stesso, di carattere vegetale o animale, che utilizzano o possono utilizzare il fondo, il bosco o le acque dolci, salmastre o marine”.”

Scarica l’approfondimento

 

Web Hosting By Arvixe

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.