Una soluzione sostenibile per un pesce veramente sostenibile

DiRedazione AquaGuide

Una soluzione sostenibile per un pesce veramente sostenibile

salmone in allevamento«Ci vogliono dai 3 ai 5 kg di mangime per ogni kg di salmone prodotto – sostiene l’esperto. In genere, il 60% di questi mangimi è costituito da derivati di pesce, ma anche abbassando a 30-40% questa componente, significa che servono almeno 1-1,5 kg di farine di pesce per ogni kg di salmone. Una quantità insostenibile».
«La vera alternativa sostenibile sarebbe dunque l’allevamento di pesci non carnivori ma vegetariani, come la tilapia o il pangasio. «Senza dimenticare – precisa Gerardo Centoducati, professore aggregato di zoocolture all’Università di Bari, esperto di acquacoltura – che bisogna considerare un costo ambientale ineliminabile dell’acquacoltura, dovuto all’inquinamento organico delle acque».»

L’Acquaponica consente di poter raggiungere invece questi obiettivi: produzione di pesce vegetariano e annullamento del problema dell’inquinamento delle acque.

Gli allevamenti di salmoni provano a produrre in modo sostenibile. L’iniziativa è interessante ma non è una vera rivoluzione

Leggi l’articolo

Info sull'autore

Redazione AquaGuide administrator

Il nostro obiettivo è quello di promuovere in maniera più ampia possibile l'Astacicoltura, l'Acquaponica e l'Acquacoltura biologica affinché i know-how di questi settori siano accessibili ad un pubblico più vasto ed eterogeneo , contribuendo a creare nuovi posti di lavoro e professionalità.

Web Hosting By Arvixe

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.